Accessibilità Glossario Privacy Note legali Naviga nel sito
Istituto Cesare Pesenti di Bergamo
come raggiungerci
Come raggiungerci

vai mappa google
Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato - Via Ozanam, 27 Bergamo    telefono 035-319416  
posta elettronica info@istitutopesenti.it    PEO: BGRI15000D@ISTRUZIONE.IT     PEC: BGRI15000D@PEC.ISTRUZIONE.IT
CODICE FISCALE: 95235160165 CODICE UNIVOCO:
UFO9JV
 


pdf POF
 
COS’È IL POF


Certamente molti di Voi si saranno chiesti cos’è il POF.

In queste poche righe cerchiamo di spiegare cos’è e da dove nasce l’esigenza di formulare il POF.

La legge n°59 del 1997, conosciuta come Legge Bassanini, introduce l'autonomia scolastica all'interno di un più vasto decentramento amministrativo e politico, in un'ottica di snellimento burocratico e amministrativo dello Potere centrale, riformulando in questo modo i ruoli e le competenze degli enti locali.

In tale ottica di decentramento amministrativo e politico, la Legge Bassanini, all'articolo 21, recita: "L'autonomia organizzativa è finalizzata alla realizzazione della flessibilità, della diversificazione, dell'efficienza e dell'efficacia del servizio scolastico, all'integrazione e al miglior utilizzo delle risorse e delle strutture, all'introduzione di tecnologie innovative e al coordinamento con il contesto territoriale".

Inoltre: "L'autonomia didattica è finalizzata al perseguimento degli obiettivi generali del sistema nazionale di istruzione, nel rispetto della libertà di insegnamento, della libertà di scelta educativa da parte delle famiglie e del diritto di apprendere. Essa si sostanzia nella scelta libera e programmata di metodologie, strumenti, organizzazione e tempi di insegnamento, da adottare nel rispetto della possibilità e pluralità di opzioni metodologiche, e in ogni iniziativa che sia espressione di libertà progettuale (…) ". Questa dichiarazione programmatica di libertà progettuale è poi chiarita dal DPR 275/99, decreto attuatore dell'autonomia. Per esso (art.1, comma2), l'autonomia progettuale formativa delle istituzioni scolastiche mira allo sviluppo della persona umana, contestualizzata in contesti sociali, caratterizzata dalle inclinazioni individuali, e il cui successo formativo testimonia l’efficacia del processo di insegnamento-apprendimento messo in atto dalla scuola.

Progettare l'offerta significa infatti prendere atto in primo luogo dei bisogni formativi del territorio e, in secondo luogo, tener conto delle condizioni di erogazione del servizio e delle risorse disponibili.

Il Piano dell'offerta formativa si inserisce in tale complessiva attività di progettazione e diventa occasione per le istituzioni scolastiche di dotarsi di percorsi formativi individualizzati e caratterizzanti (i piani di studio personalizzati) che pur aderendo agli obiettivi generali ed educativi definiti a livello nazionale,raccolgono e rispondono alle esigenze del contesto culturale, sociale ed economico in cui le scuole operano.

Il POF

  • Definisce i percorsi di flessibilità didattica e organizzativa
  • Accresce la responsabilità di chi vive e opera nella scuola
  • Assicura la coerenza e l’integrazione di tutte le scelte e le iniziative.

In questa ottica, il Piano dell'Offerta Formativa è la carta d'identità dell'istituzione scolastica in cui convergono la progettazione del curricolo (sia per la quota definita a livello ministeriale sia per quella definita dalla scuola), le attività extracurricolari, educative e organizzative.

IIS CESARE PESENTI

"Se sai sei, se non sai sei in balìa degli altri."
----------------
Don Milani

"Non accontentatevi di una vita che è meno di quello che siete capaci di vivere."
----------------
Proverbio scozzese

"Stai attento ai tuoi pensieri,

perchè diventano parole."

"Stai attento alle tue parole,

perchè diventano azioni."

"Stai attento alle tue azioni,

perchè diventano abitudini."

"Stai attento alle tue abitudini,

perchè diventano il tuo carattere."

"Stai attento al tuo carattere,

perchè diventa il tuo destino."
----------------
.............

"Qualsiasi imbecille può conoscere, il problema è capire."
----------------
A. Einstein

"La vera felicità deriva dall'entusiasmo di creare cose nuove."
----------------
A. de Saint-Exupery

"Solo chi non segue la folla può scoprire posti dove nessuno è mai stato."
----------------
A. Einstein

"L'istruzione è ciò che resta dopo che hai dimenticato quello che hai imparato a scuola."
----------------
A. Einstein

"Non insegno mai ai miei alunni, li metto semplicemente in condizione di imparare."
----------------
A. Einstein

"Oggi la gente conosce il prezzo di tutto ma il valore di niente."
----------------
O. Wilde

"Giudico un uomo non dalle sue risposte ma da come pone le sue domande."
----------------
Voltaire

"Nelle questioni di scienza l'autorità di mille persone non vale il ragionamento di una sola."
----------------
G. Galilei

"Non giudicare un uomo dalle apparenze; un cuore ricco può stare sotto a degli abiti poveri."
----------------
Proverbio scozzese

"L'amicizia consiste nel dimenticare ciò che uno dà, e nel ricordare ciò che uno riceve."
----------------
A. Dumas

"Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono"
----------------
N. Mandela

"L'istruzione è il grande motore dello sviluppo personale. È attraverso l'istruzione che la figlia di un contadino può diventare medico,...>

" ...>, che il figlio di un minatore può diventare dirigente della miniera, che il figlio di un bracciante può diventare presidente di una grande nazione."
----------------
N. Mandela

""Tra le persone veramente istruite non c'è discriminazione."
----------------
Confucio

"Il segreto dell'esistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere per cosa si vive."
----------------
F. Dostoievski

"Ciascuno di noi è l'artefice del suo destino, spetta a noi crearci le cause della felicità."
-----------------
XIV Dalai Lama

"Colui che non sbaglia mai perde un sacco di buone occasioni per imparare qualcosa."
------------------
T. Edison

"Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti."
------------------
L. Pirandello

"La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre."
-----------------
A. Einstein

"Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente."
------------------
Voltaire

"Per fare studiare i ragazzi volentieri, entusiasmarli, occorre ben altro che adottare un metodo più moderno e intelligente.

"Bisogna tener conto in concreto delle contraddizioni, dell'irrazionale e del puro vivente che è in noi.
Può educare solo chi sa cosa significa amare. "
-----------------
Pier Paolo Pasolini

"La gioia di imparare è indispensabile agli studi, come la respirazione ai corridori.
...>

...> Dove essa è assente non ci sono studenti, ma povere caricature di apprendisti che al termine del loro apprendistato non avranno neppure un mestiere. "
-----------------
Simone Weil

"Nulla è più pratico di una buona teoria. "
-----------------
Albert Einstein

"I sentieri si costruiscono viaggiando."
-----------------
Franz Kafka

"La lettura è per la mente quel che l'esercizio è per il corpo"
-----------------
Joseph Addison

"Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima."
-----------------
M. T. Cicerone

"C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti. "
-----------------
Henry Ford

biblioteca



..
Sito realizzato e gestito da IIS "Cesare Pesenti" - Bergamo, © copyright 2006 -Tutti i diritti sono riservati.
Responsabile Sito: prof. Domenico Polito (webmaster@istitutopesenti.it)
Valid XHTML 1.0 Transitional
CSS Valido!